Cansiglio, la Regione vuole la riserva

Venerdì 24 Ottobre 2008  - News


Cansiglio riserva naturale entro il 2010. È con questo obbiettivo che la Regione Veneto si presenta al suo convegno La Foresta del Cansiglio: un'area di eccellenza della rete ecologica del Veneto, in programma stamattina al teatro Da Ponte di Serravalle dalle 9.30. Presenteremo la nostra proposta di fare del Cansiglio una riserva spiega l'assessore regionale a parchi e foreste, il coneglianese Flavio Silvestrin - e ci confronteremo con tutti gli interlocutori istituzionali per vedere le relative problematiche». In sostanza inizia ufficialmente il percorso. Con un obbiettivo all'orizzonte. «Il provvedimento per la riserva non è ancora stato portato in consiglio regionale dice Silvestrin - ma bisogna senz'altro chiudere (cioè approvarlo) prima della fine del nostro mandato», cioè tra meno di due anni. Perché riserva regionale e non, come altri propongono, parco interregionale del Cansiglio? «Ci pare che l'orientamento della maggior parte delle forze nel territorio sia verso la riserva». Ma a cosa serve la riserva? «Soprattutto ad accedere a finanziamenti, in particolar modo dell'Unione Europea. E permetterà di valorizzare ancora di più quest'area». E per i Comuni che hanno parte del Cansiglio cosa cambierebbe? «Non granché. Prima però sarà importante stabilire i confini precisi di questa riserva» La riserva - dice il sindaco di Fregona Giacomo De Luca - non deve pero' diventare un modo per cui comanda chi non vive sul territorio, né deve diventare un vincolo a tutto. Servono regole precise: contano quelle, non le idee. Ma penso che in questo senso con Silvestrin non avremo problemi». La Regione mette in campo per la riserva tutto il suo peso: assieme a Silvestrin sono a Vittorio il collega assessore al territorio Marangon, il bellunese assessore regionale alla Provincia di Belluno De Bona; era atteso anche il vicepresidente ed assessore alla montagna Manzato, sostituito, a inviti già stampati, da Gianantonio Da Re. Le controparti istituzionali che hanno parte in causa in Cansiglio sono tante: due Province, e sia il presidente trevigiano Muraro che l'omologo bellunese Reolon intervengono al convegno; due Comunità Montane (Alpago e Prealpi Trevigiane, se e come sopravviveranno); cinque comuni veneti, cioè i trevigiani Cordignano, Sarmede e (soprattutto) Fregona , più i bellunesi Farra e Tambre, per tacer dei friulani Budoia, Caneva e Polcenigo; Azienda di Stato per le Foreste Demaniali; Veneto Agricoltura, braccio della Regione. Fonte: Il Gazzettino - Tommaso Bisagno

Comune di Fregona - Via Mezzavilla Centro, 1 - 31010 Fregona (Treviso)
Tel.:0438 916810 - Fax: 0438 916850 - Partita Iva: 01147780264
2008 - 2019 StranoWeb.com™

Logo di conformità W3C XHTML 1.0 STRICT. Seguendo il link si richiede la validazione immediata al W3C. Logo di conformità W3C CSS. Seguendo il link si richiede la validazione immediata al W3C.